Principi

Il “Movimento Cristiano Lavoratori” (M.C.L.) è un movimento di lavoratori cristiani, di promozione sociale, di solidarietà e volontariato senza alcuna finalità di lucro. Esso raggruppa coloro che, nell’applicazione della Dottrina Sociale della Chiesa secondo l’insegnamento del suo Magistero, ravvisano il fondamento e la condizione per un rinnovato ordinamento sociale in cui siano assicurati, secondo giustizia, il riconoscimento dei diritti e la soddisfazione delle esigenze spirituali e materiali dei lavoratori. Il M.C.L. intende promuovere l’affermazione dei principi cristiani nella vita, nella cultura, negli ordinamenti, nella legislazione e per questo opera come movimento ecclesiale di testimonianza evangelica organizzata in fedeltà agli orientamenti del Magistero Chiesa, consapevole di un suo specifico ruolo nella società.


Il Movimento Cristiano Lavoratori secondo la natura ed il ruolo propri di una forza formativa sociale autonoma ispira la sua testimonianza e azione:

  • All’insegnamento della Chiesa in campo sociale ed alle istanze pastorali della Comunità Ecclesiale, impegnando i sui militanti ad una coerente assunzione di responsabilità, sia personale che di gruppo, in particolare nel mondo del lavoro;
  • Ai valori della democrazia, intesa come scelta civile permanente per la costruzione di una rinnovata società pluralistica, fondata sulla dignità della persona e sulla giustizia sociale, nel quadro della più ampia solidarietà con le componenti della società civile;
  • Al fine ultimo dello stato adeguato alla fase di sviluppo della società ed espresso in un solidale impegno comunitario, che attraverso il riconoscimento dei diritti del lavoro porti all’affermazione della pienezza della libertà umana;
  • Ai valori della convivenza pacifica tra i popoli e della solidarietà;

E’ per questi motivi che possono far parte del Movimento Cristiano Lavoratori , tutti i lavoratori, anche stranieri, ed i loro familiari anche di minore età, che accettino i principi, gli scopi e le norme dello statuto.